Tutti i TAG

Musei

MUSEO CIVIDALE FRIULI

Con il suo legame indissolubile con il territorio che lo circonda, Il Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli rappresenta un’eccellenza nel campo della conservazione e valorizzazione dei beni culturali che narrano del popolo longobardo.
La storia stessa del Museo ha inizio con il Conte di Valsassina Michele della Torre (Mich...

approfondisci

CASTELSEPRIO

Flavia Sebrio: Castelseprio Longobarda, presidio militare e città regia
 
Lo sviluppo e la fortuna di Castelseprio sono indissolubilmente legati alla posizione strategica del luogo in cui sorge: nel cuore della valle del fiume Olona, da cui è possibile avere il controllo delle vie di comunicazione fluviali e ...

approfondisci

ANIMALI TOTEMICI

Nella mitologia germanica, che ruota attorno al culto del dio Odino (Wotan), sono presenti delle leggende e racconti che narrano di animali fantastici, degni compagni di una divinità che rappresenti al meglio un popolo di guerrieri. Ne è un esempio il cavallo dello stesso Odino, una creatura dotata di un folto manto grigio e di quattr...

approfondisci

L'IDEALE GUERRIERO

Ogni volta che si parla di Longobardi, l’immaginario collettivo attinge a piene mani dal topos del guerriero: così, ci si immagina un uomo che è qualificato nel suo ruolo sociale in base alle armi che brandisce e all’equipaggiamento che indossa.

Del resto, questa associazione di idee trova giustificazione nel ...

approfondisci

IL GUERRIERO LONGOBARDO

La presenza dei Longobardi in tutte le aree dell’Italia settentrionale, come a Brescia, è attestata fin dal 568 d.C.

A raccontarci di questo popolo sono soprattutto i ritrovamenti archeologici dei corredi tombali, che rivelano un’influenza molto forte della cultura germanica, tanto che è possibile instaurare d...

approfondisci

IL CAVALIER DI CASTEL TROSINO

Una delle testimonianze più significative riguardo la considerazione e il prestigio di cui godeva un cavaliere nella società longobarda ci viene offerta dalla tomba numero 119 rinvenuta nella necropoli di Castel Trosino.
Qui, nel corredo funebre del defunto, sono stati rinvenuti numerosi oggetti d’oro e d’argento di ...

approfondisci

INTELLIGENZA NELLE MANI

La metallurgia: un'arte tra quotidianetà, guerra e potere
 
Per i Longobardi gli individui che godevano di maggiore prestigio sociale erano i cavalieri.
Tuttavia, un posto di rilievo era occupato dai fabbri, perché, con le loro mani, era indispensabile per preparare l’equipaggiamento dei guerr...

approfondisci

STORIA DI UN CORREDO FEMMINILE LONGOBARDO

Unico per la sua ricchezza e per la sua tipologia è il corredo femminile longobardo proveniente dalla tomba 100 della necropoli di Nocera Umbra, in provincia di Perugia.

Trasferito nel 1916 insieme ad altri 24 corredi di pregio presso il Museo Nazionale Romano presso il Castello Sforzesco, a Milano, ora, in occasione della mostr...

approfondisci

SCRITTURE INCOLTE

Scritture in-colte: testimonianze di mezzi e strumenti per la comunicazione
 
Questa esposizione nasce dalla collaborazione tra il Museo Diocesano, la Biblioteca Capitolare di proprietà del Capitolo Metropolitano ‘Santa Maria Assunta’ e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Benevento ed ha il fi...

approfondisci

CANTO BENEVENTIANO

Il canto chiamato “beneventano” rappresenta una variante delle tradizioni musicali diffuse nell’Europa romano-germanica. Nel caso specifico, nel Ducato longobardo di Benevento si affermò dapprima soprattutto negli ambienti monastici, maggiormente legati al potere, come la chiesa di Santa Sofia.

Esistono delle s...

approfondisci

ARCANGELO MICHELE

A seguito della conversione dei Longobardi al cristianesimo, molti attributi e caratteristiche del dio pagano Odino passarono San Michele, patrono non solo di questo popolo, ma anche di sovrani bizantini e carolingi.

Pensando all’iconografia di San Michele, angelo guerriero a capo delle schiere celesti, è semplice spiegare...

approfondisci

LE EPIGRAFI DEI LONGOBARDI

L’importanza del culto di San Michele Arcangelo è attestata anche attraverso numerose epigrafi incise sulle pareti perimetrali del santuario che sorge a Monte Sant’Angelo sul Gargano, presso Foggia.

La colossale opera di ristrutturazione e ampliamento del luogo di culto fu voluta per devozione dai Duchi longobardi di...

approfondisci

IL RIUSO CONSAPEVOLE

Dall'Antico in Età Longobarda

Nel nostro immaginario collettivo, il nome dei Longobardi è immediatamente associata a termini aggettivi negativamente connotati come “barbari” o “distruttori”; tuttavia, sappiamo da tempo che la realtà storica è ben diversa, meno netta e con...

approfondisci

ISCRIZIONI RUNICHE


Tra le iscrizioni del santuario di Monte Sant’Angelo, se ne possono trovare alcune incise in alfabeto runico.
Ancora oggi, non si conoscono in modo certo le origini delle rune, anche se molto probabilmente furono introdotte nel mondo dei popoli germanici, come i Norreni, gli Angli, i Juti e i Goti.
Per convenzione, questo t...

approfondisci

MUSEO SANTA GIULIA DI BRESCIA

Il Museo di Santa Giulia sorge all’interno del complesso del monastero dedicato a San Salvatore e a Santa Giulia e ospita reperti archeologici provenienti da scavi effettuati all’interno della stessa area perimetrale dell’edificio e, più in generale, dall’area della provincia dell’antica Brixia.
Qui, la pr...

approfondisci